ISI INAIL 2021: incentivi alle imprese che investono in sicurezza sul lavoro

Con il bando Isi 2021 presentato dall’Inail si mettono a disposizione 274 milioni di euro per incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza sul lavoro.

Le imprese e gli enti del terzo settore possono richiedere finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione dei progetti con valore massimo di 130.000 euro!

Obiettivi del bando ISI INAIL 2021

Garantire incentivi per la realizzazione di progetti finalizzati a migliorare le condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori e sostenere le micro e piccole imprese del settore della produzione primaria dei prodotti agricoli nell’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro più sicure e più rispettose dell’ambiente.

Destinatari dei finanziamenti

L’iniziativa è rivolta a tutte le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura e anche agli enti del terzo settore limitatamente all’Asse 2 di finanziamento.

Progetti ammessi a finanziamento:

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:

Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)

Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2

Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3

Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività – Asse di finanziamento 4

Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli – Asse di finanziamento 5.

Risorse economiche destinate ai finanziamenti:

Le risorse finanziarie destinate dall’Inail, ai progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sono ripartite per regione/provincia autonoma e per assi di finanziamento.

Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’iva, come di seguito riportato.

  1. a)    Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 il finanziamento non supera il 65% delle predette spese, fermo restando i seguenti limiti:

Assi 1, 2, 3, il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 5.000,00 euro nè superiore a 130.000,00 euro. Non è previsto alcun limite minimo di finanziamento per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato (sub Asse 1.2);

Asse 4, il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 2.000,00 euro nè superiore a 50.000,00 euro.

  1. b)    Per l’Asse 5 il finanziamento è concesso nella misura del:

40% per la generalità delle imprese agricole (sub Asse 5.1)

50% per giovani agricoltori (sub Asse 5.2)

e per ciascun progetto il finanziamento non potrà essere inferiore a 1.000,00 euro nè superiore a 60.000,00 euro.

Modalità e tempistiche di presentazione della domanda:

Sul portale Inail – nella sezione Accedi ai Servizi Online – le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli Avvisi regionali.

Il calendario di scadenze è fitto e le procedure per la presentazione della domanda di accesso agli incentivi partono dal 26 febbraio 2022.

Attivati subito! SCARICA IL BANDO, CLICCA QUI!

Vuoi migliorare le condizioni di salute e di sicurezza sul lavoro nella tua impresa? Imperatore Consulting assiste le imprese ed i liberi professionisti interessati per la presentazione della richiesta e nella gestione della procedura di delibera ed erogazione.

info@imperatoreconsulting.eu

Tel: 081-19806273