Attenzione a ciò che arriva dal Liechtenstein!

Articolo a cura di Vincenzo Imperatore per People For Planet

E’ solo un caso

A volte scrivere serve.

Più o meno in concomitanza con la pubblicazione  del nostro articolo della scorsa settimana relativo ai rischi insiti nei prodotti made in Liechtenstein, c’è stata la sospensione del lancio sul mercato italiano del prodotto assicurativo di Prisma Life, una primaria compagnia assicurativa del piccolo principato.

Probabilmente le autorità di casa nostra, in primis l’IVASS (l’autorità di vigilanza assicurativa), si sono svegliate dal torpore in cui erano cadute negli ultimi anni richiedendo chiarimenti ed il blocco del lancio alla Fma (Autorità di Vigilanza del Mercato Finanziario del Liechtenstein), visto che l’autorità di casa nostra non ha potere di intervento sulle compagnie estere.

A dire il vero, almeno fino ad oggi, nella sezione italiana del sito di questa compagnia non sono piu` disponibili, contrariamente a quanto presente fino a qualche settimana fa, i documenti relativi al prodotto dedicato ai risparmiatori di casa nostra.

Non solo ma, aspetto ancora più rilevante, non vi sono neppure più notizie relative al distributore, cioè il soggetto che avrebbe dovuto venderle.

Eppure nelle scorse settimane erano apparsi alcuni articoli sulla stampa tedesca che preannunciavano in pompa magna l’imminente lancio di un prodotto retail (una polizza assicurativa Unit Linked )dedicato al mercato italiano da parte di PrismaLife.

E’ stato solo un caso, probabilmente, perchè i problemi di PrismaLife erano noti già da tempo anche all`IVASS.

Infatti, secondo il sito mlm-news.net, Prisma Life, fondata nel 2000 nel Liechtenstein fa parte di un gruppo finanziario tedesco (AFA Ag) interamente controllata da un singolo imprenditore,  Sören Patzig, che è anche a capo di una società di brokeraggio finanziario che distribuisce i prodotti di PrismaLife secondo lo schema del marketing multilivello.

E ciò in barba ad ogni regola di disciplina del conflitto di interessi, visto che chi distribuisce il prodotto è anche proprietario della Compagnia di Assicurazioni. Il distributore, infatti, dovrebbe essere indipendente e fornire consulenza ai potenziali clienti.

Non solo ma l’azienda è chiacchierata dalla fine del 2016, quando il giornale Süddeutsche Zeitung ne segnalò i notevoli problemi finanziari, parlando di una “notevole strozzatura di liquidità” e della ricerca attiva di investitori per aumentare il capitale proprio.

Cosa che pare sia avvenuta nelle scorse settimane, con l’acquisto del 25% delle azioni di PrismaLife da parte della compagnia assicurativa tedesca Barmenia, di cui AFA AG è il maggiore distributore in Germania.

E’ stato solo un caso.

Ma, come disse Voltaire, ” il caso non esiste: tutto e’ prova ovvero punizione, ricompensa o…….previdenza




Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per tutte le ultime info e news aggiornate....


Partners

SOS Impresa SalernoBcc di AquaraUnimecatorumAngaisaLettera 43ConfimpreseApcoSuor Orsola BenincasaBanca EticaPeople For PlanetMoney FarmReal Time

 

Imperatore Consulting - P.IVA 07315251210
Piazza G. Bovio 22, Napoli - Tel./Fax 081.19806273
web: www.imperatoreconsulting.eu